Home » Mondo BDSM » Come riconoscere un autentico master BDSM

Come riconoscere un autentico master BDSM

Prima di intraprendere una relazione dom/sub è importante saper riconoscere un Master BDSM. Se si cerca un padrone che possa assecondare la propria natura da schiavo occorre individuare il vero Master BDSM, e saperlo distinguere da chi invece non lo è.

Sia nella vita reale che in rete, esistono tantissimi finti Master, che si spacciano per tali ma che in realtà non lo sono. Si tratta di uomini giovani che vantano il possesso di esperienza e qualità da dom sadomaso.

Saper riconoscere un Master BDSM che in realtà non lo è, consente di tutelarsi da eventuali situazioni che possano danneggiare, anziché far del bene.

Fare distinzione tra le due tipologie di dom non è molto semplice, ma esistono determinati indizi a cui bisogna stare attenti.

Chi è il master BDSM

In una relazione sadomaso padrone/schiavo, il Master è colui che domina e che esercita comando ed autorità sullo schiavo. Nel caso in cui il dominus sia una donna, questa viene denominata Mistress.

Il Master ha il pieno controllo, impartisce ordini e obbliga il proprio schiavo a tenere un certo comportamento, ad esempio egli è costretto ad organizzare la sua agenda e a compiacere sia se stesso che il suo padrone.

Questa tipologia di rapporto BDSM, si basa chiaramente sul consenso di entrambi i soggetti e su diverse regole stabilite, di comune accordo, dal padrone e dallo schiavo. Queste regole si basano sui principi del sicuro, sano e consensuale e questi aspetti tutelano il benessere sia psicologico che fisico e sociale, del master e dello schiavo.

Come riconoscere un Master BDSM

Per riconoscere un Master BDSM con il quale instaurare una buona relazione s/m è necessario disporre di tempo per frequentarlo, condividendo lo stile di vita BDSM per un determinato periodo di tempo. Nel corso della relazione, occorre fare attenzione a questi aspetti e, se presenti, significa che probabilmente il Master in questione è una persona di cui ci si può fidare.

Caratteristiche del vero master

Il vero master non pensa solo a se stesso e non deve mai mettere al primo posto la soddisfazione del suo piacere, ma deve essere innanzitutto un mentore per il suo schiavo. Se compie sul sottomesso delle punizioni senza spiegare il perché, probabilmente sta soddisfacendo le sue esigenze piuttosto che quelle dello schiavo. Se non prende in considerazione i limiti o le richieste di quest’ultimo, il Master interagisce in maniera sana all’interno della relazione.

Ciò che realmente interessa al vero Master BDSM è il legame che lega la coppia, lo scambio di emozioni e dunque l’equità del rapporto, anche se basata sul dominio; il vero dominante ha cura del suo schiavo: non rischia di metterlo in pericolo creando situazioni che possano influire negativamente sul suo stato fisico, emotivo e sociale.

Lo ascolta e rispetta le sue volontà facendo in modo che il sottomesso si senta gratificato dalla relazione piuttosto che in pericolo o minacciato, fa attenzione a qualsiasi tipo di precauzione e non costringe mai a fare qualcosa che lo schiavo non voglia; il vero master è consapevole dei limiti del rapporto tra dominus e schiavo e li rispetta.

Tutte le relazioni BDSM vere si basano sulla reciproca fiducia e, senza di questa, non esiste alcuna motivazione o presupposto per instaurare una relazione del genere. Per fiducia si intende la consapevolezza di poter contare sul proprio Master perché consci che non supererà mai i limiti imposti.

Si possono tranquillamente superare ma di comune accordo. Un vero master, dunque, è colui che sa quando è arrivato il momento di fermarsi o che si ferma non appena glielo si chiede: Egli non si servirà mai nessun mezzo per indurre lo schiavo a fare qualcosa che non voglia o che non è pronto a fare.

Leggi anche –> Dominatore e sottomessa: in cosa consiste e ruoli del sadomaso

Caratteristiche del Master finto

Per riconoscere un Master vero da uno fasullo è necessario utilizzare le caratteristiche descritte successivamente e, non appena le si notano nel proprio master, bisogna interrompere immediatamente la relazione e non consentirgli più di avere potere sulla vita dello schiavo.

Un finto master innanzitutto abusa della sua posizione e del suo potere, per questo bisogna porre particolare attenzione al modo in cui lo esercita, se eccede oppure no. Chi minaccia di andar via se lo schiavo non esaudisce ogni suo desiderio, è un Master fasullo. Chi usa la violenza indiscriminatamente, è un finto master.

Chi umilia offendendo o creando emozioni negative, è master fasullo. Da questi elementi bisogna tenersi lontani, per la propria incolumità fisica e mentale; il master finto utilizza metodi subdoli per costringere lo schiavo a fare ciò che non vuole. In realtà, la relazione tra dominus e schiavo deve essere quanto più chiara possibile, concordata ed esplicita.

I master fasulli, invece, utilizzeranno qualsiasi scusa e faranno leva sul loro fascino e carisma per ottenere ciò che vogliono e costringere lo schiavo a fare cose che non gli provocano piacere.

Bisogna dunque sempre diffidare da chi seduce adulando poiché un vero Master non adula ma impartisce ordini con sicurezza e distacco e bisogna anche stare attenti a chi assicura che se una cosa non piace in quel momento, piacerà dopo averla fatta.

Bisogna rispettare i propri tempi e non cadere in queste subdole trappole; un dominus finto non prende in considerazione le safeword, cioè le parole fondamentali che consentono che la relazione tra master e schiavo sia sicura e sana per entrambi.

Il non considerare le parole ed i segnali di sicurezza è il metodo più veloce per riconoscere un finto master BDSM.

Occorre sempre ricordare che per qualsiasi situazione, atto ed esperienza che siano state concordate di comune accordo, è possibile dire alt o basta in ogni momento. Il Master che non si ferma quando lo schiavo dice stop e che non considera i suoi rifiuti, non si può definire un vero Master. Per questo motivo bisogna allontanarlo immediatamente, perché sta soltanto giocando, ma la vita reale non è un gioco e bisogna prestare molta attenzione.

Conclusioni

Quanto detto sin ora non ha lo scopo di spaventare ma serve esclusivamente a fornire alcuni strumenti per scongiurare il pericolo di intraprendere relazioni BDSM pericolose, che possano mettere a rischio la propria salute fisica e mentale, la tranquillità e la vita in generale.

Le relazioni tra dominus e schiavo, se gestite in modo sano, arricchiscono tanto e soddisfano di più rispetto ai rapporti tradizionali. E’ fondamentale sperimentare tutto ciò che può piacere e fare nuove esperienze, anche praticare sesso BDSM estremo se è ciò di cui si ha bisogno.

Chiaramente bisogna pretendere la stessa responsabilità dal proprio master e verificare che non si tratti di un Master finto, una persona che ha intenzione solamente di sfruttare le inclinazioni dello schiavo per soddisfare il suo divertimento personale.

Lascia un commento