Home » Mondo BDSM » Pratiche BDSM: giochi erotici di ruolo e posizioni

Pratiche BDSM: giochi erotici di ruolo e posizioni

Con la definizione di BDSM, ci si riferisce ad una serie di pratiche erotiche e relazionali finalizzate alla pratica di giochi consistenti nel provocare dolore nel partner sotto forma di piacere sessuale. Queste pratiche sono basate su relazioni di potere/dolore/disequilibrio e umiliazione che in alcuni soggetti si tramutano in momenti di piacere e soddisfazione sessuale.

Il termine BDSM è un acronimo che sta ad indicare le diverse pratiche e tecniche applicabili come: bondage, dominazione, sadismo e masochismo.

Ciascun soggetto può scegliere se praticare una sola di queste fantasie o più di una e ovviamente alla base di questi rapporti deve esserci consensualità da entrambe le parti in gioco.

Generalmente durante questi momenti erotici è previsto l’uso di un dresscode e la messa in pratica di giochi di ruolo che coinvolgano i partner al fine di far provare loro piacere.

Incontri erotici del genere sono basati sul fatto che uno dei due partecipanti deve esercitare il controllo sull’altro e per questo motivo è bene definire in anticipo chi dei de membri vorrà esercitare la parte del dominatore.

Il rapporto tra dominante e sottomesso viene in gergo identificato con la sigla d/s; nel caso in cui invece i praticanti non siano interessati a svolgere ruoli di dominazione e sottomissione possono essere chiamati bottom, se preferiscono svolgere un ruolo passivo e top se invece apprezzano svolgere ruoli attivi.

L’importanza del consenso

Prima di avviare un apporto occasionale o una relazione continuativa che metta in pratica tali giochi erotici è importante che entrambe le parti in causa forniscano il loro consenso.

La questione del consenso è fondamentale poiché alcune pratiche possono avere dei risvolti violenti ed è importante che chi decide di praticarle favorisca la sua piena accettazione onde evitare di subire costrizione o plagio.

Per questo motivo è molto importante che le parti interessate siglino un contratto prima di iniziare a svolgere tali pratiche erotiche e che stabiliscano la presenza di una parola d’ordine, chiamata anche safeword, grazie alla quale sarà possibile interrompere il gioco in qualsiasi momento della prestazione sessuale.

Il contatto non prevede alcun vincolo poiché è possibile cambiare idea in qualsiasi momento; a tal proposito è fondamentale sottolineare che il fine ultimo di queste pratiche erotiche non è necessariamente il soddisfacimento sessuale, quanto il benessere psicofisico.

Alcuni soggetti provano piacere nel subire dolore e identificano queste forme di sessualità come l’unico modo per godere pienamente della vita sessuale. In ogni caso queste pratiche erotiche devono essere definite come sane e sicure e per questo motivo vengono nettamente distinte da qualsiasi forma di violenza che non rispetti accordi partitari e consensuali tra le parti coinvolte.

Risvolti psicologici

C’è sicuramente un’analisi psicologica da compiere dietro a tali pratiche sessuali poiché esse risultano totalmente differenti o inusuali rispetto ai classici rapporti erotici. Tutto ciò che accade durante un rapporto sessuale BDSM cela senza ombra di dubbio delle motivazioni personali esprimibili in contesto psicologico.

Generalmente si può far riferimento ad un rapporto tra chi esercita il dominio e chi invece preferisce essere sottomesso dove il primo trova piacere nell’imporre la sua forza e il suo potere, mentre il secondo preferisce vivere il rapporto sessuale senza dover avere alcun tipo di responsabilità.

Se si volesse fare un discorso più approfonditosi potrebbe dire che il ruolo svolto durante una pratica sessuale non fa altro che enfatizzare il ruolo che un individuo riveste durante la vita di tutti i giorni, ma in alcuni casi è possibile che le preferenze sessuali siano interpretazione di desideri nascosti.

Alcune persone che nella vita quotidiana esercitano ruoli di grande potere e responsabilità potrebbero preferire vivere un’esperienza sessuale in cui abbandonarsi completamente essendo esenti dall’esercitare ruoli di dominio.

Pratiche e posizioni

Esistono diverse forme di incontri BDSM, ognuna delle quali presenta delle proprie regole e posizioni ed un proprio dresscode.

Il soft bodage consiste in una serie di pratiche basate su una momentanea sospensione del movimento. In questi casi uno dei due partner dovrà restare immobile mentre l’altro esercita il potere servendosi di specifici strumenti e oggetti erotici.

Il barefoot Boondage consiste invece in una serie di pratiche sessuali che prevedono l’immobilizzazione di uno dei due soggetti mediate corde o lacci fissati alle caviglie; in questa pratica i piedi devono essere rigorosamente nudi in modo che il partner possa solleticare e stimolare il sottomesso in modo sano e controllato.

Un’altra pratica di BSDM è il blindfolding, o sesso con gli occhi bendati; in questo caso si fa riferimento ad un accentuata esperienza sensoriale basata sulla mancata consapevolezza di ciò che sta per accadere.

Coloro che praticano questa forma sessuale sostengono di trarre molto piacere dal non sapere e tipo di dolore/piacere a loro inflitto.

Lo spanking è un’altra pratica sessuale di BSDM che consiste in sculacciate erotiche fatta con appositi frustini; questo è un chiaro esempio di violenza che arreca piacere in coloro che praticano questi tipi di giochi sessuale.

Ancora c’è il pet play, una pratica che viene svolta indossando una maschera da animale permettendo al partner di esercitare il proprio ruolo di dominio nei confronti del sottomesso.

Per coloro che invece vogliono praticare giochi erotici più estremi vi è l’hardcore che consiste in pratiche sessuali dove viene portata all’estremo la soglia del dolore svolgendo giochi sessuali estremi.

Tra queste pratiche figurano anche giochi erotici che hanno a che fare con la perforazione della carne viva vista come una pratica piacevole per alcuni individui che vogliono vivere in maniera totalmente disinibita performance sessuale. Ovviamente in questi casi è sempre bene assumere le giuste precauzioni onde evitare di ferirsi o rendere questi giochi troppo pericoloso.

Per questi motivi è importante prima di tutto sancire un accordo che veda lei parti coinvolte consenzienti in merito a qualsiasi pratica si decida di mettere in atto e successivamente sancire una safeword a cui ricorrere qualora il gioco sessuale diventi troppo estremo o pericoloso.

Quindi le pratiche che riguardano il mondo BSDM sono un modo alternativo di esprimere la propria sessualità verso le quali è giusto operare le dovute precauzioni.

Lascia un commento